Cultura e territorio

“Arriva la Pimpa”, inaugurata la mostra: bimbi in festa al Palazzetto Andrea Pazienza

Chi non ha mai sentito parlare della Pimpa? Se c’è un personaggio che non ha bisogno di presentazioni è proprio lei, la cagnolina bianca a pois rossi, che parla come una bambina, curiosa, sorridente e con la lingua a penzoloni, che ha spento ben 40 candeline, attraversando quattro generazioni di bambini che si sono riconosciuti nelle sue azioni quotidiane e nelle sue storie.

Nella Sala Grigia del Palazzetto dell’Arte “Andrea Pazienza” di Foggia, ieri, alle 17, si è tenuta l’inaugurazione della mostra itinerante “Arriva la Pimpa”. La mostra interattiva e a misura di bambino, che ha come protagonista la simpatica cagnolina a pois, sarà aperta a grandi e bambini fino al 30 aprile. «La Pimpa vive tante avventure e accompagna i bambini nella crescita», queste le parole di Milena Tancredi, responsabile della “Biblioteca dei Ragazzi” della Biblioteca Provinciale di Foggia, che ha accolto genitori e bambini, raccontando come è nata la simpatica cagnolina.

Nel mondo della Pimpa, qualsiasi cosa parla, e ogni momento può trasformarsi in un’avventura strabiliante da vivere da sola o in compagnia dei suoi tanti amici. Qualsiasi cosa o personaggio che la circonda diventa suo amico, non ci sono conflitti nel suo mondo, un mondo fatto di piccoli gesti, solidale e creativo frutto dello sguardo fantasioso che il suo creatore, l’eclettico fumettista Francesco Tullio Altan, ha sulla realtà.

Sono passati 40 anni da quando La Pimpa fece la sua prima apparizione, nel 1975, sul “Corriere dei Piccoli”, eppure, ancora oggi, è ancora protagonista di molti libri, riviste e serie animate, ma soprattutto dopo tutti questi anni, i bambini non sono cambiati, la amano ora come allora, nonostante Internet e i videogiochi. Negli attimi che hanno preceduto l’inizio del percorso, i bambini aspettavano ansiosi di entrare nel mondo della Pimpa, non un semplice personaggio, ma una vera e propria compagna di giochi. Dopo aver ascoltato e partecipato vivacemente, alla lettura di una storia della “festeggiata”, curata dall’Associazione UtopikaMente, hanno visitato con i genitori la sala, costellata di pannelli, cartelloni, immagini, libri, riviste e puzzle della cagnolina dalle macchie rosse. Un vero e proprio momento di festa per la città, non solo per i bambini, ma anche per i genitori e per chi è cresciuto guardando le magnifiche avventure della Pimpa.

Al termine del percorso, dopo essere entrati in un mondo divertente, colorato e interattivo, i bambini hanno ricevuto in omaggio una rivista della Pimpa, per continuare a scoprire e ad imparare, senza rinunciare al divertimento.

Tags
Continua a leggere

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 26 anni e sono un’autoctona pugliese. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici, pezzi fondamentali del puzzle meraviglioso che é la nostra terra.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock