Eventi

"Barbie Time", al Teatro del Fuoco di Foggia uno spettacolo che fa riflettere sulla diversità

Foggia – Il 16 maggio, al Teatro del Fuoco di Foggia, arriva il chiacchierato spettacolo “Barbie Time“, uno spettacolo forte, che colpisce lo stomaco e arriva dritto al cuore.

Nel camerino di uno strip bar, una sera come le altre, Stella e Gloria si preparano per il loro solito show, incalzate da Tantarobba, che lavora nel locale ma non balla più sul cubo. Azioni consuete, di sempre. Uno strato di cipria, glitter come se non ci fosse un domani, un rossetto spavaldo e aggressivo. Ballano ridono e litigano, Gloria e Stella, amiche di una vita, amiche da sempre. Amiche da quando Stella si chiamava ancora Gerardo e combatteva con la sua famiglia per farsi accettare. Una lettera inaspettata dalla famiglia di Stella, porta la ragazza a ripercorrere con la memoria i momenti salienti della sua vita, che vediamo prendere corpo sulla scena dietro un velo di ricordo e di rabbia, di commozione, nostalgia e ferocia.

Assistiamo così al passato della famiglia di Stella, ai suoi disperati tentativi di farsi accettare dai suoi genitori. La lettera contiene un invito, un tentativo di riconciliazione, forse, al quale Stella sembra non voler cedere. Saranno proprio Gloria e Tantarobba a convincerla ad accettare quella mano tesa che viene dal passato. In un finale inaspettato, tutti i personaggi di questa storia, semplice ma, a modo suo, straordinaria, saranno costretti a fare i conti con l’irrimediabile Tempo, divoratore implacabile di occasioni propizie e attimi fuggenti.

Guido Del Vento e Alessandro Di Marco hanno unito la loro creatività e le loro menti per scrivere uno spettacolo che tratta temi forti e fa riflettere sulla diversità, l’accettazione dell’altro, gli affetti famigliari. Uno spettacolo di sensibilizzazione ed estremamente attuale.

Fonte: https://www.pugliainesclusiva.it

Tags
Continua a leggere

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock