Foggia Reporter

Arance, cioccolato e luppolo: la birra del Gargano finisce nel panettone

Chiudete gli occhi e provate ad immaginare il profumo del Gargano, cosa sentite? Noi immaginiamo l’odore del mare, il profumo delle zagare e quello dolce delle arance. E se tutti questi odori fossero concentrati nel dolce classico del Natale? Follia? No, un goloso esperimento pronto a stupire tutti i palati, anche quelli più esigenti. La birra del Gargano si fonde al panettone tradizionale e diventa un prodoto in edizione limitata.

L’originale e golosa idea è venuta a Vincenzo Ottaviano, giovane e intraprendente ristoratore foggiano proprietario, insieme al fratello, del rinomato e romantico Trabucco da Mimì a Peschici, l’ideatore della profumatissima birra del Gargano.

Birra del Gargano è un interessante progetto di condivisione brassicola ispirato ai colori, profumi e sapori del nostro incantevole Gargano, una terra ricca di meraviglie e di tante sorprese che ha ispirato anche due giovani farmaciste di Vieste con il loro progetto Aquapulia.

Una beerfirm itinerante nata dalla visione creativa di Vincenzo Ottaviano in collaborazione con tre diversi birrifici. Birre dalla personalità unica, interpretate ed arricchite con ingredienti locali come: arance e limoni del Gargano IGP, grani antichi, fiori e spezie.

Le gustose e rinfrescanti birre del Gargano sono state citate nella top 10 delle birre italiane di Style Magazine – Corriere della Sera. Ogni birra rappresenta un legame e nasce da una semplice e genuina intuizione: racchiudere in una bottiglia di birra gli umori dell’estate e le emozioni di un territorio mozzafiato che ha tantissimo da offrire.

L’ultima creazione di Ottaviano è la birra Portogalla Stout. Si tratta di una birra scura d’ispirazione anglosassone arricchita con scorza d’arancia, arancia candita, e fave di cacao. Avvolgente e vellutata, i malti tostati le donano note di cioccolato e caffè, le scorze d’arancia ed il luppolo Mandarina Bavaria un gentile aroma d’agrumi. Perfetta per scaldare il cuore nel periodo invernale.

La nuova birra è diventata l’ingrediente protagonista del panettone realizzato in collaborazione con la nota pasticceria Pizzicato di Vico del Gargano. Da questa particolare e deliziosa unione è nato un panettone artigianale, rustico e molto profumato, con arancia candita e cioccolato, arricchito da una nota molto particolare data dall’aggiunta della birra artigianale Portogalla.

Nella ricetta sono state utilizzate le uova nobili di TuorloBiancofiore, da galline allevate in libertà, e semola rimacinata di Senatore Cappelli dell’azienda agricola Zilletta di Brancia. Si tratta di un prodotto in tiratura limitata.