Attualità

Coronavirus, sindaco di Lucera prepara i taralli in diretta Facebook

In tempi di Coronavirus molti sindaci pugliesi si stanno facendo notare a livello nazionale per le loro dirette Facebook, i loro colorati inviti a rimanere a casa e i loro pattugliamenti delle strade cittadine come veri sceriffi.

Se il sindaco di Bari, Antonio Decaro, scende in strada per controllare in prima persona i comportamenti dei suoi concittadini e i video dei suoi ammonimenti in dialetto barese hanno fatto preso il giro del web, in Capitanata, il sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, non resta a guardare.

Diventato ormai famoso per le sue dirette Facebook dai toni spesso accesi e coloriti, Tutolo cerca in tutti i modi di far rimanere a casa i suoi concittadini. E quale migior modo se non quello di prenderli per la gola?

Il sindaco della cittadina fedele a Federico II a pochi chilometri da Foggia nel weekend si è dilettato in cucina condividendo sulla sua pagina Facebook una diretta in cui ha mostrato come si preparano i deliziosi scaldatelli, i tipici taralli pugliesi da gustare a tutte le ore.

Rimanere in casa in questo periodo significa anche riscoprire le tradizioni e i sapori della nostra terra e i taralli pugliesi sono una vera e propria istituzione della cucina della nostra regione.

Qualche ora prima della diretta, Tutolo ha condiviso sulla sua pagina Facebook un video in cui elencava gli ingredienti essenziali per poter preparare gli scaldatelli.

“Se vi va di mangiare i taralli più buoni del mondo preparate 1 chilo di farina, 150 grammi di olio extravergine, 30 grammi di sale fino, semi di finocchio, pepe, vino bianco e acqua.

Sapete perché sono i migliori del mondo? Perché quando la fai tu una cosa ti sembra la migliore del mondo”, ha detto Tutolo prima di iniziare a preparare i taralli.

Ironia, trucchetti e utili consigli non sono mancati nel video condiviso dal sindaco di Lucera sulla sua pagina, sicuramente un modo diverso per strappare qualche sorriso in un momento così particolare.

Pubblicato da Antonio Tutolo su Sabato 21 marzo 2020

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock