Cultura e territorio

Il Don Giovanni di fine ‘800

Nelle sere di festa al Circolo Dauno era irresistibile, la sua persona in frac era un figurino mobilissimo.

Di qua, di là, signore, signorine, mamme vecchie, babbi tabaccai, tutti lo volevano. In casa senza preoccupazioni si allungava su un divano rossastro, per strada veloce ad attraversare, con l’occhio verso i passanti.

Quest’anima di scapolo aveva slanci di don Giovanni, cercava amori innocenti ma multipli e irrequieti. Amava tutte le donne non per averle, per corteggiare.

Il marsala rendeva questo foggiano spiritosissimo e tutti lo cercavano, non bastava a se stesso, perché le donne lo rendevano eccitatissimo e le forze gli venivano meno.

Ah! Se fosse nato nell’avvenire, in frac e a tutte le ore sarebbe stato l’uomo di tutte le donne.

Questo foggiano, spirito bizzarro, non viveva che nelle strade in piazza del Lago, in via Duomo e per strada sibilava alla sartina, mentre trattava d’affari, salutava rispettosamente una signora mentre sorrideva alla signorina della persiana e per le vie dell’Arcangelo Michele, avrebbe filato idilli nel suo inesplorato ritrovo dei tuoi boschi, amico lettore.

Se questo eterno garçon umilia la tua modesta vocazione di marito, non ti colga la follia di invidiarlo, saresti ingannato; sotto quell’aspetto di gioia nascondeva l’infelicità di una esistenza precoce; nelle poche ore di solitudine concessagli appena, lo spirito irrequieto lo assaliva, l’assaliva lo sdegno di esser nato troppo presto.

In una delle splendide feste del circolo, quando il ricercato celibe, nel suo frac, credette di essere nel colmo dei suoi poteri, si accorse dello sguardo beffardo delle donne! Maledizione!

La vecchia cameriera di casa aveva dato per sbaglio il frac bisunto del servitore ed egli, ebbro nel pensiero dei prossimi trionfi, lo aveva sventuratamente indossato!

A cura di Ettore Braglia

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock