Eventi

De Raho oggi a Foggia: un incontro importante per cambiare l’inerzia della città

Foggia – Oggi l’incontro della cittadinanza col procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho.

Questa mattina – appuntamento alle 10,30 nell’aula magna del dipartimento di Studi umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della formazione, in via Arpi 176 a Foggia – avrà luogo l’incontro molto atteso da istituzioni e opinione pubblica, dopo la recrudescenza dei fenomeni criminali, nel capoluogo come nel resto della provincia, che hanno reso necessaria l’adozione di straordinarie misure di contrasto da parte dello Stato. 

Su iniziativa dell’Università di Foggia e dell’Arcidiocesi Foggia-Bovino, con la partecipazione della Fondazione antiusura Buon Samaritano di Foggia e la collaborazione di Prefettura di Foggia, Procura di Foggia e Direzione distrettuale antimafia di Bari, il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero de Raho incontrerà autorità, cittadinanza e associazioni di categoria per affrontare, tra gli altri, il tema dell’eventuale presenza di infiltrazioni mafiose all’interno del tessuto sociale, imprenditoriale e amministrativo della Capitanata.

Un tema che sarà discusso, per la prima volta tutti insieme allo stesso tavolo dibattimentale, insieme a Vincenzo Pelvi (arcivescovo Foggia-Bovino), Raffaele Grassi (prefetto di Foggia), Giuseppe Volpe (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari e coordinatore della Direzione distrettuale antimafia di Bari), Ludovico Vaccaro (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia) e Pierpaolo Limone (rettore dell’Università di Foggia). 

«Oggi saremo in tanti – commenta il rettore – abbiamo ricevuto un numero tale di richieste di partecipazione che nemmeno noi ci aspettavamo. Ma proprio perché saremo in tanti, dobbiamo trovare il coraggio di andare oltre le parole che saranno pronunciate a vario titolo da tutti, nel senso che dobbiamo dimostrare con i fatti che abbiamo voglia di cambiare.

Tutte le istituzioni chiamate a raccolta hanno dato, in questi giorni così come in passato, un grande esempio di impegno e coerenza nella lotta alla criminalità comune e organizzata, ma questo è il momento storico di offrire soprattutto ai più giovani la sensazione che si possano mettere in campo azioni di contrasto concrete, politiche vere che facciano da argine all’illegalità e alla collusione.

Nel suo piccolo l’Università di Foggia sta compiendo un piccola rivoluzione, da quando è scoppiata questa emergenza nazionale sta diventando il fulcro di una specie di riscossa civile. Noi ci siamo e ci saremo, ma dopo la giornata che ci accingiamo a vivere bisogna entrare nelle vertenze per affrontarle dall’interno». 

Prima dell’incontro – che sarà introdotto e moderato dal delegato del rettore alla Comunicazione e ai Rapporti col territorio, Rossella Palmieri – sarà allestito un press corner riservato agli operatori dell’informazione nei locali adiacenti all’aula magna del dipartimento di Studi umanistici. Data l’elevata affluenza prevista, lo spazio sarà operativo dalle 9,45.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock