Attualità

Foggia, la grande sfida di Lucia: sconfiggere le baby gang con l'amore

Nelle ultime settimane la nostra città è finita sulle cronache nazionali per il grave problema delle baby gang.

Un problema di violenza e vandalismo che sembra aver trovato nel nostro territorio un favorevole terreno di coltura e che, lungi dall’affievolirsi, sembra irrobustirsi e crescere col passare del tempo: baby-gang che oltre ad accanirsi su ragazzini si indirizzano ora anche sugli adulti.

I foggiani, però, non si sono dati per vinti: è nato, infatti, il Comitato “Genitori per Foggia“, un comitato che si propone di fare fronte comune, monitorando e mettendosi in ascolto del territorio, alla ricerca di sinergie e soluzioni, che abbiano lo scopo di dare voce unica ad un disagio che è assai diffuso.

Oltre a questa importante e forte idea, i foggiani, si stanno muovendo anche singolarmente per cercare di dare, nel loro piccolo, un contributo alla difficile situazione sociale in cui versa la nostra città.

Questo è il caso di Lucia Urbano, 40enne, attivista e amante della gisutizia. Molisana di adozione, vive a Foggia per motivi personali, ormai da 5 anni, in pieno centro.

“Mi fa piacere, anche se con eccessivo ritardo, si sia risvegliata una coscienza popolare (evidentemente la disperazione ormai è al top), rispetto all’inciviltà generale della città e dei ragazzi, a volte, e sempre piu spesso ora, organizzati in branco secondo dinamiche  ben precise che prescindono il singolo individuo”, ci dice Lucia.

E aggiunge: “Personalmente me ne occupo da circa 3 anni, in Molise ho personalmente sgominato una grossa banda che molestava anziani del borgo in maniera brutale. Frequentando Foggia, in pieno centro dove vivo, a due passi dall’isola pedonale, ho passato estati ed inverni a chiamare volanti, a scrivere ad amici assessori, consiglieri e sindaci vari, persino alla stampa che probabilmente mi prendeva per matta, ma ho dei video e matta non sono”.

“Premetto che non ho odio verso i ragazzi , anzi, ma ciò che ascolto e vedo  va oltre i limiti della decenza umana. Da capire il perchè va sempre di più la moda del branco, le sue dinamiche sociali e psicologiche, ho approfondito anche questo, perchè non mi arrendo e non è vero che sono sempre responsabili i genitori; alcuni ragazzi o ragazze a casa loro sono insospettabili, anzi, utilizzano dinamiche da branco proprio per sfogo collettivo.

Nel centro città una vicina ha messo la casa in vendita, l’altra vive con le vasche d’acqua che già dalle ore 20 inizia a buttare giù per evitare la sosta selvaggia tra bottiglie, sputi e parolacce, urla e tanto altro sotto il proprio portone, idem ho provato anche io, ma voglio andare a fondo alla questione.

Abbiamo chiamato disperati per un aiuto il 113, la domanda è la solita: ‘Cosa è successo signora?’ La cosa si ripete ogni volta, descrivo, sensibilizzo, spiego e rispiego ma nulla. Fino a che lo scorso maggio tre minorenni prendono a calci il mio studio, con tanto di video che documenta il fatto, con le mie urla riesco a farli fuggire. Nessuno mi ascolta, cosa bisogna fare?

L’altro giorno, dopo diversi tentativi falliti di una ricerca di comunicazione aspra e difficile tra me e i ragazzini, ho detto, una via ci deve essere, proverò con l’amore, con le attenzioni, e così si sono sciolti i cuori.

Ieri sera, intorno alle ore 19/ 20, ho incontrati 10 ragazzini che ho coosciuto sotto il mio portone e che davano davvero tanto fastidio: mi sono offerta di insegnare loro, liberamente, l’inglese.

Ci siamo incontrati a Piazza Giordano e questa sarà solo la prima puntata del mio progetto, “Togli un ragazzo dalla strada”, che mi vede protagonista di un sogno proprio insieme alle baby gang”.

E conclude: “Vorrei fare un appello ad insegnanti, musicisti e artisti, visto che la cultura può salvare e donare telenti e sorrisi, di associarsi a me e  di  venire a Piazza Giordano prossimamente; chiederò al sindaco uno spoazio di coworking pomeridiano per attività sociali e costruttive e raccogliere in progetti costruttivi i tutti i ragazzi”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock