Cultura e territorioStorie di successo

Barber shop, la cura della barba tra presente e passato

Se si sfogliano delle vecchie foto in bianco e nero farà sicuramente capolino un’ antica insegna, quella del saloni dei primi barbieri, come quelli siciliani che, emigrati in America, dimostrarono al mondo intero che il metodo della rasatura italiana era un metodo perfetto.

Segreti di bottega, intuizioni che non si trovano scritte sui libri ma hanno fatto la differenza nel settore della barberia.

A riportare in voga questa vecchia tradizione a Foggia, ci ha pensato Antonio Cardone. La scelta di imparare un mestiere, il colpo di fulmine con il primo impiego presso una bottega, la gavetta di ben quindici anni fino all’apertura del suo locale.

Antonio Cardone mentre applica il panno caldo

Un mestiere che per lui fa rima con passione, un’attività che ha riscosso grande apprezzamento dal pubblico, soddisfazioni – come la vincita nel 2018 del Campionato Italiano di Modellatura e Rasatura Barba – e prospettive future: oggi Antonio vorrebbe ampliare il suo staff per poter accontentare le tante richieste che giungono numerose da parte dei clienti ma, a quanto pare, non riesce a trovare nessuno che sia disposto davvero a mettersi in gioco.

Eppure, lui la sua scommessa l’ha vinta. E chi non risponde al suo annuncio di lavoro perde la possibilità di inserirsi in un ambiente dinamico e stimolante, privandosi della possibilità di imparare un mestiere che potrebbe poi rivelarsi la passione della sua vita. Proprio come è successo ad Antonio che si è fatto strada riscoprendo la tradizione della barberia qui in Capitanata.

L’esterno

I SIMBOLI DI UNA STORIA

Il richiamo alla tradizione inzia sin dall’esterno: a segnalare che siamo in prossimità di un barber shop l’iconica insegna con il palo dai colori bianco e rosso che, sin dal Meodioevo, indica la presenza di queste attività. Poi, il salto nel tempo: varcare l’ingresso di Hair Chic Barber Shop significa tornare nel passato dove ad accoglierti ti aspettano professionisti moderni dal gusto retrò.

L’arredamento, i giochi di luce, lo stile, i prodotti di nicchia, passando anche per le divise dello staff, proprio come quelle indossate nelle botteghe di un tempo: il filo conduttore di questo posto è l’eccellenza del passato replicata in chiave moderna.

Anche l’accoglienza dei clienti ha un sapore retrò, con attenzioni dedicate e buone maniere che – a volte – si sono perse nel corso del tempo: un sorriso, un tono basso, offrire una mano a togliersi il cappotto, un invito ad accomodarsi per concedersi un momento dedicato al proprio benessere. Ogni cliente infatti riceve il giusto tempo e le giuste attenzioni, un momento solo suo che si ritaglia nella quotidianità.

Anche l’occhio vuole la sua parte, i dettagli qui fanno la differenza: i clienti hanno mantelline tutte uguali, candide e immacolate, in pieno stile con la filosofia del barber shop ma soprattutto dimostrazione di pulizia impeccabile.

MISTER BAFFO

Chi pensa che il baffo curato stile Ottocento sia un vezzo del passato si sbaglia di grosso: i baffi sono tornati di gran moda, piacciono agli uomini e alle donne, sono un simbolo di fascino induscusso. L’importante però è prendersene cura: il barber shop oggi è il posto giusto a cui affidare la manutenzione di un baffo particolare, si usano cere e olii dedicati.

Quello più richiesto? Il baffo a manubrio. Anche se molti, proprio per la facilità di manutenzione, scelgono un baffo corto. “Ho ricevuto apprezzamenti anche all’esteroracconta Antonio – i miei clienti che sono stati in viaggio di nozze in America sono stati fermati per strada per ricevere complimenti sui loro baffi. Mi hanno mandato messaggi e video con questo episodio, per me davvero una gratificazione”.

NON SOLO HIPSTER

Punta di diamante di Hair Chic Barber Shop è sicuramente la cura della barba: anche quelle apparentemente incolte invece hanno uno studio e una cura maniacale alle spalle. I clienti affezionati? Sicuramente chi ha sposato lo stile hipster con un barba lunga e voluminosa, che richiede periodiche sessioni dal barbiere.

“Si tratta di un servizio in cui siamo specializzatiracconta Antoniosicuramente i nostri clienti principali sono quelli che sfoggiano questo stile per cui devono affidarsi a mani esperte. Ciò su cui insisto sempre però è che una parte della cura deve continuare a casa con l’idratazione del pelo.”

Consigli preziosi che nel corso del tempo hanno permesso ad Antonio e il suo staff di ideare un vero e proprio manuale della cura della barba. “Il nostro modo di lavorare ha conquistato anche la Provincia – rivela – tanti sono i clienti che arrivano anche dai Monti Dauni”. E tutti gli altri?

IL PIACERE DELLA TRADIZIONE

Il target della clientela è molto variegato: dal giovane al professionista, dalla persona di poche pretese al personaggio illustre, tutti hanno bisogno di una spuntatina, meglio ancora se realizzata con il metodo tradizionale.

Non ho inventato nulla- rivela Antonio– ho solo voluto riscoprire la tradizione, portandola sul territorio. Oggi purtroppo, quei passaggi della rasatura che c’erano un tempo sono stati sacrificati a favore della velocità. Ho riscoperto ad esempio il panno caldo per per favorire la rasatura, un metodo che ha conquistato la clientela più esigente ma anche chi è rimasto affascinato guardandoci lavorare”.

Il piacere di una rasatura tradizionale anche a Foggia

IL DOPOBARBA? LO SCEGLI TU

Un’altra carta vincente che ha saputo conquistare i clienti è la vasta scelta di dopobarba: Antonio infatti non si è voluto limitare alla scontata opzione tra dopobarbata alcolico o in crema ma ha voluto fare di più.

Così, presso il suo barber shop, le tipologie di dopobarbara cambiano in base alla stagione: in inverno via libera ai sentori legnosi, in estate a quelli agrumati. E ancora, si può scegliere in base ai propri gusti o alle esigenze della propria pelle: dall’after shave mentolato per chi ama il pizzicore e la sensazione di freschezza a quello alla lavanda ideale per lenire gli arrossamenti.

Un’intuizione che oggi, grazie alle sue sperimentazioni e ai suoi studi, ha concesso ad Antonio di conquistare il gradimento del suo pubblico.

LO SHOP DI NICCHIA

Infine, l’uomo che ama curarsi lo sa: anche i prodotti e gli attrezzi del mestierepensiamo al classico pennello di tasso, che oggi si produce in fibra sintetica per rispettare la natura ma con la stessa qualità – fanno la differenza.

Da Hair Chic Barber Shop c’è anche tempo per gli acquisti. E se non sono gli uomini a farlo lo staff è pronto a consigliare anche mogli e fidanzate per un regalo mirato. Dopottutto, questo è possibile proprio perchè dal barbiere – come una volta- tra una chiacchiera e l’altra, si raccontano i propri bisogni, si commentano i fatti della quotidianità ma soprattutto si confidano anche i propri sogni come si fa con un amico.

Entriamo nel mondo di Hair Chic Barber Shop

Dalila Campanile

Giornalista pubblicista, addetta stampa e digital PR. Sin da piccola non ho mai smesso di coltivare una delle mie più grandi passioni: la scrittura. Dopo l’esperienza di redattrice presso il giornalino scolastico delle scuole medie “Il SottoSopra”, ho capito che la mia strada sarebbe stata quella: non mi sono mai fermata, intraprendendo numerose collaborazioni con le testate locali, specializzandomi in articoli di costume. Poi sono arrivate le collaborazioni per gli uffici stampa e la comunicazione digitale. Dopo la laurea in legge – la mie materia preferite? Inevitabilmente Diritto Commerciale e Diritto delle Comunicazioni – ho seguito numerosi corsi di aggiornamento e specializzazione per affinare le mie doti comunicative. La mia missione? Far circolare le buone notizie e raccontare il bello che ci circonda, perché non bisogna mai darlo per scontato.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock