Attualità

Buoni spesa a Foggia, riaperto il bando. Landella: “Nessuno sarà lasciato solo”

Foggia – Riaperti i termini di presentazione delle domande per i buoni alimentari per coloro che percepiscono piccoli redditi o sussidi.

“Nessuno sarà lasciato solo, per noi non è uno slogan; per questo, grazie all’impegno dell’assessore alle Politiche Sociali e della Famiglia Raffaella Vacca e al lavoro instancabile dei dipendenti comunali addetti, riapriamo i termini di presentazione delle domande per l’assistenza alimentare a coloro che, percependo piccoli redditi o sussidi, non sono rientrati tra i beneficiari del primo bando con cui abbiamo soddisfatto 2.443 domande erogando 751.588 euro”, scrive Franco Landella, sindaco della città di Foggia.

E continua: “I nuovi contributi di solidarietà alimentare, per 803.446,50 euro (il residuo di 1.142.277,50 assegnati dalla Protezione Civile, più 412.757,18 euro ripartiti dalla Regione Puglia), verranno elargiti presentando domanda via e-mail all’indirizzo di posta elettronica dedicato buonispesa@comune.foggia.it o in forma cartacea da indirizzare all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Foggia, completa di Dichiarazione sostitutiva di certificazione del possesso dei requisiti resa ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000.

Le richieste pervenute saranno prese in carico dal Servizio sociale professionale che, sulla base di un colloquio telefonico, in ossequio alle disposizioni previste nei Decreti di contenimento del contagio da Covid-19 emanati, valuterà l’ammissibilità e l’importo del buono da erogare al nucleo richiedente.

Le somme saranno erogate attraverso il rilascio di buoni alimentari cartacei (utilizzabili presso gli esercizi commerciali già convenzionati, che potete trovare sul sito web del Comune al seguente indirizzo https://www.comune.foggia.it/servizi/buono-alimentare/) dell’importo di € 5,00 al giorno per ogni componente del nucleo familiare dichiarato in sede di presentazione dell’autocertificazione, elevabile ad € 7,00 qualora nel nucleo familiare siano presenti minori e/o soggetti portatori di handicap certificato (come da Legge 104/92).

Infine, ricordo che, come contemplato dalla modulistica predisposta dal Servizio Sociale e Prevenzione del Comune di Foggia, per poter beneficiare dei buoni di assistenza alimentare, i richiedenti dovranno avere residenza nel Comune di Foggia; i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea, residenti nel territorio cittadino, dovranno essere in possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità; è necessario trovarsi in una situazione di bisogno a causa dell’applicazione delle norme relative al contenimento della epidemia da Covid-19.

Ancora, possono beneficiare delle provvidenze i cittadini che hanno perso il lavoro e non ricevono alcun tipo di supporto per la disoccupazione; i soggetti che hanno un reddito mensile riferito al nucleo familiare non superiore ad € 450,00 per i nuclei familiari composti da max 3 componenti, elevabile ad € 650,00 per i nuclei familiari composti da 4 o più componenti; coloro che abbiano un patrimonio mobiliare liquido e spendibile sul c/c non superiore ad € 5.000,00 inteso come complessivo del nucleo familiare, al 30.04.2020.

Ovviamente, dall’accesso al beneficio sono esclusi tutti i nuclei beneficiari del contributo di solidarietà alimentare che hanno presentato la domanda nella prima edizione (regolamentata con delibera di Giunta Comunale n. 28 del 30.03.2020)”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock