Cultura e territorio

Foggia è una città pericolosa, rischi di innamorartene: la geniale pubblicità di un B&B

Foggia – Foggia fa paura. La pericolosa escalation criminale che ha interessato il capoluogo dauno nelle prime due settimane di questo nuovo anno desta grande preoccupazione in moltissimi foggiani e non solo. Il capoluogo dauno, però, è tanto altro e il B&B La Casa Pugliese (via Silvio Pellico 5, Foggia) ha pensato ad una geniale e accattivante pubblicità per la propria struttuta ma soprattutto per la nostra città.

“Natura generosa, una antica cultura dell’ospitalità, la bellezza della sua arte, la sua storia antichissima e una tradizione gastronomica invidiabile per la sua ricchissima verietà di prodotti, ma non solo. Come molti di voi già sanno, Foggia è anche una città molto pericolosa. Esite, infatti, il serio pericolo di innamorarsene follemente! Non ci credete? Venite a trovarci, è già successo a moltissime persone!”

Questo il testo scelto dal B&B La Casa Pugliese per attirare in modo positivo i turisti italiani e stranieri nel capoluogo dauno, culla di antiche tradizioni, arte, bellezza e tanta cultura. Non tutti sanno che Foggia è una città che ha tanto da offrire ai suoi visitatori. E’ una città ricca di arte, storia, tradizioni, bellezze architettoniche, culla di grandi nomi e casa di tante persone che ogni giorno si rimboccano le maniche per far emergere le sue tante potenzialità.

Foggia troppo spesso viene descritta peggio di quella che è realmente e forse la colpa non è solo della criminalità che, purtroppo, qui trova terreno fertile. Iniziamo ad investire maggiormente sul turismo, facciamo conoscere le tante potenzialità della nostra terra, omaggiamo la cucina delle nostre nonne, le tradizioni natalizie e pasquali, mettiamo in mostra orgogliosamente il nostro essere di Foggia, la città amata da Federico II.

Non lasciamo che la violenza, l’omertà, la criminalità e le mafie divorino la nostra città, nostra madre. Non lasciamo che questi orrendi episodi intacchino l’amore autoctono che tutti dovremmo dimostrare nei confronti della nostra città, amore che traspare nella pubblicità lanciata dal B&B foggiano pochi giorni fa.

Viviamo nella città del grande Umberto Giordano, i nostri giardini pubblici sono i più estesi del Sud Italia dopo quelli di Napoli, il nostro meraviglioso Teatro Giordano è il secondo teatro più antico del Meridione. Abbiamo gli ipogei urbani, piatti dell’antica tradizione gastronomica “terrazzana” che ci invidiano in tutta Italia, palazzi ottocenteschi, le nostre chiese sono antichissime e straripano di opere d’arte che in tutta Italia ci invidiano.

Le nostre vecchie tradizioni sono legate alla transumanza diventata patrimonio dell’Unesco e la nostra storia a quella del grande imperatore Federico II che proprio qui scelse di edificare il suo sfarzoso palazzo imperiale.

“Una volta giunti presso il B&B La Casa Pugliese, il benvenuto arriva nella veste di un grappolo di pomodorini sodi su generose friselle irrorate di olio extravergine e origano fresco. Sapori e gesti irresistibili, che restano impressi a lungo, come gli animi di chi, in quel momento, vi accoglie con semplicità e gentilezza”, scrivono i proprietari della struttura.

Storia, gusto, tradizione, autenticità, legame con i sapori di un tempo: tutto questo è Foggia, sta a noi riscoprirlo e farlo scoprire a chi non ha mai messo piede nella Capitanata, terra del mare cristallino e del grano, scrigno di emozioni e tesori preziosi. Foggia ha un estremo bisogno di questa pubblicità positiva.

Non serve a nulla continuare a lamentarsi e additare la città di Foggia come una città invivibile dalla quale scappare. Non ha molto senso criticare una città violentata nel profondo dai suoi stessi cittadini, abbandonata a se stessa e diventata per le testate nazionali un covo di delinquenti senza pietà. Foggia ha bisogno d’amore, di rispetto e soprattutto di tornare ad essere apprezzata dai suoi stessi figli.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock