Cultura e territorio

Parte il restauro del prezioso quadro “La Pietà” custodito nella Cattedrale di Foggia

Foggia – Come avevamo anticipato mesi fa, grazie a Opera Tua di Coop Alleanza 3.0 prende avvio il restauro del dipinto “La Pietà”, realizzato da Paolo De Maio nel 1741 e collocato nella Basilica Cattedrale di Foggia

Il capolavoro dell’artista marcianisano è stato preferito all’altro in gara (Tesoretti “Ripostiglio di Lizzano” e “Ripostiglio di Maruggio” del Museo Archeologico Nazionale di Taranto) dal 61% dei soci Coop votanti nella tappa che dal 1° al 30 agosto è stata dedicata alla Puglia e di “Opera tua”, il progetto di Coop Alleanza 3.0 – la più grande cooperativa di consumatori del Paese – che sposa due eccellenze del Belpaese: cibo e arte.

Le opere da restaurare sono state scelte da Fondaco Italia, in collaborazione con l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco e le istituzioni territoriali. “Opera tua” gode anche del prezioso patrocinio del Touring Club Italiano.

“La Pietà” è un quadro di grandi dimensioni risalente al 1741, realizzato da Paolo De Maio, discepolo di Francesco Solimena: un olio su tela di oltre 3 metri per 2 collocato sull’altare di destra del transetto della Cattedrale di Foggia.

L’opera è appartenente alla vasta produzione di questo artista di Marcianise i cui lavori sono custoditi in varie chiese fra cui quelle di Capua e Aversa. Il restauro conservativo-estetico sarà diretto e condotto dalla Dott.ssa Daniela Pirro, titolare della Artistica Pirro di San Marco in Lamis (Fg), sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di BAT e FG, nella persona del Dottor Antonio Falchi e dell’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto della Arcidiocesi di Foggia-Bovino, nella persona dell’Architetto Antonio Ricci.

L’intervento di restauro prevede l’asporto dell’opera dal suo alloggiamento e le indagini preliminari, condotte anche tramite microprelievi per la localizzazione delle zone maggiormente degradate della tela.

Si procederà quindi all’eliminazione delle fessurazioni e a un ritensionamento della tela. Dopo le operazioni di consolidamento, si prevede un ritocco pittorico, cui seguirà l’applicazione di un protettivo neutro.

Con questa iniziativa promossa dalla Coop, ogni mese, due gioielli artistici della stessa zona vengono proposti ai soci che, con il loro voto, determinano a quale opera destinare i fondi per il recupero.

Sarà possibile seguire l’affascinante avanzamento dei lavori tramite il link https://www.coopalleanza3-0.it/soci/votazioni-opere/pieta-foggia.html

Continua a leggere

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock