Cultura e territorio

Foggia sbarca a Miami: ancora un traguardo per Paola Costantino

Da Foggia a Milano. Da Milano a Miami. Sono queste le incredibili tappe dell’ascesa artistica di Paola Costantino, foggiana, medico e pittrice autodidatta che nei mesi scorsi veniva selezionata da Vittorio Sgarbi per esporre le sue opere alla Biennale di Milano.

Figure femminili dall’abbigliamento retrò nei suoi quadri intensi e colorati – in un’opera, sullo sfondo anche la sua città, Foggia – che avevano conquistato il critico d’arte più famoso della tv ma che – a quanto pare – hanno lasciato il segno anche oltralpe.

Le opere di Paola Costantino infatti sono state selezionate per una mini esposizione per Milano Meets Miami, una mostra in contemporanea a l’Art Basel Miami Beach, la fiera più glamour al mondo sull’arte moderna e contemporanea, giunta alla sua 18esima edizione americana che ha accolto appassionati e vip provenienti da ogni nazione, negli spazi sconfinati del Miami Beach Convention Center, a due passi dalle spiagge e dall’Oceano.

Numeri da capogiro che ben raccontano il prestigio della manifestazione per cui è stata selezionata la nostra concittadina: 250 gallerie internazionali hanno presentato il loro repertorio più smagliante a un pubblico di 70.000 visitatori.

Scultura e installazione, pittura e fotografia i media più gettonati a sfavore della video arte che è sembrata latitare tra gli stand. Molto colore, poco concetto, grandi dimensioni e spettacolo sono i fattori che saltano all’occhio: questa la descrizione dell’ultima edizione secondo Elle Decor.

Per la pittura, tra i nomi di riferimento del settore internazionale, anche uno spazio che parla foggiano con la mini esposizione composta da 7 opere di Paola Costantino. Il filo conduttore delle sue opere è rimasto inalterato: tanto colore, soggetti femminili, richiami allo stile impressionista ma – soprattutto – spazio al suo soggetto preferito: Mary Poppins. Un sogno che si avvera per Paola Costantino, quello di portare la protagonista del fortunato film Disney, in America con il suo spazzacamino.

Ma le soddisfazioni per Paola Costantino non finiscono qui: l’artista ha anche ricevuto il prestigioso riconoscimento internazionale ideato da Josè Dalì con la collaborazione di Salvo Nugnes, Antonietta Di Vizia e Roberto Villa, l’International Prize “Ambasciatore d’Arte“.

E mentre i suoi quadri arricchivano l’esposizione dell’Art Basel Miami, Paola Costantino presenziava ad un altro importante evento artistico: la mostra internazionale Miami meets Milano, organizzata da Spoleto Arte, la rassegna in esposizione all’ Hotel Victor (1144 Ocean Drive, Miami Beach, USA) nel pieno dell’apertura della fiera artistica più importante del mondo.

Il premio

In questo caso, insomma è il caso di dire, che sono state le soddisfazioni ad arrivare tutte insieme.

Dalila Campanile

Giornalista pubblicista, addetta stampa e digital PR. Sin da piccola non ho mai smesso di coltivare una delle mie più grandi passioni: la scrittura. Dopo l’esperienza di redattrice presso il giornalino scolastico delle scuole medie “Il SottoSopra”, ho capito che la mia strada sarebbe stata quella: non mi sono mai fermata, intraprendendo numerose collaborazioni con le testate locali, specializzandomi in articoli di costume. Poi sono arrivate le collaborazioni per gli uffici stampa e la comunicazione digitale. Dopo la laurea in legge – la mie materia preferite? Inevitabilmente Diritto Commerciale e Diritto delle Comunicazioni – ho seguito numerosi corsi di aggiornamento e specializzazione per affinare le mie doti comunicative. La mia missione? Far circolare le buone notizie e raccontare il bello che ci circonda, perché non bisogna mai darlo per scontato.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock