Cultura e territorio

La corsa dei camerieri

A Foggia nel 1953 alcuni dei più illustri ristoranti e bar organizzarono la corsa dei camerieri, che consisteva in una scelta di cinque migliori camerieri foggiani e tutto il popolo foggiano si mobilitò sicuro di uno sviluppo divertente e attraente .

La gara consisteva nel partire davanti al vecchio Bar Cavour e arrivare all’estremità di corso Vittorio Emanuele , ogni concorrente teneva in mano un classico vassoio contenente un bicchiere colmo d’acqua e una tazzina colma di caffè .

Vinceva la gara colui che non solo doveva arrivare prima di tutti naturalmente correndo, ma che nello stesso tempo non faceva cadere il vassoio pur tenendolo con una sola mano, ma soprattutto non doveva far cadere ne una goccia di caffè e ne tanto meno d’acqua .

Vinse e stravinse la gara il Signor Riccio Enzo classe 1940 appartenente ad un vecchio ristorante d’epoca che si trovava nei pressi di Corso Roma .

Il Signor Enzo ebbe un premio di Lire 5.000 (anno 1953 valore attuale di circa € 400,00) e un “enorme pacco di viveri”. Inoltre un fotografo foggiano di quei tempi espose le foto della gara e del vincitore per oltre 3 mesi questo fotografo si chiamava Marchianò.

Da dire che per via del post guerra quindi con scarse condizioni economiche che colpiva gran parte della città il Signor Enzo corse con scarpe scomode e rotte della sorella.

A cura di Ettore Braglia

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock