Cultura e territorio

“La cultura del lavoro”, iscrizioni aperte per il laboratorio del Centro Servizi per l’Intercultura

“La mente umana è un computer e la cultura e il suo software”. E’ una delle tesi sostenute da Geert Hofstede, pioniere dell’antropologia culturale nel business e nelle organizzazioni. “La cultura è come siamo programmati a fare le cose di ogni giorno. La cultura influenza il nostro modo di comportarci nell’ambiente di lavoro, reagire alle situazioni e stabilire la priorità delle cose”. Il laboratorio “La cultura del lavoro” nasce proprio per aiutare a comprendere la mentalità, le usanze e le prassi commerciali di culture diverse, nonché a capire in che modo la nostra cultura viene a sua volta considerata dagli altri. A partire dal sistema del mercato del lavoro, il laboratorio intende quindi approfondire i diversi modi di concepire il lavoro e gli altrettanti sistemi di accesso all’occupazione.

Il laboratorio è promosso dalla Società Cooperativa Sociale IRIS a.r.l. di Manfredonia nell’ambito del progetto “Berimbao – Centro Servizi per l’Intercultura” di cui il Comune di Manfredonia è partner. L’obiettivo del Centro è quello di promuovere la cultura dell’accoglienza e della multiculturalità, per favorire il dialogo e l’integrazione tra giovani di provenienza geografica diversa, nell’ottica dell’interculturalità, della cooperazione, della solidarietà e del rispetto reciproco. Un obiettivo ambizioso reso possibile attraverso il progetto “Berimbao”, finanziato nell’ambito del Piano di Azione Coesione “Giovani no profit” dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale”, che prevede l’attivazione di quattro laboratori.

Destinatari del laboratorio, che prenderà avvio il 14 marzo e che prevede un ciclo di cinque appuntamenti, sono giovani, uomini e donne, di età compresa fra i 14 e i 35 anni compresi. Per iscriversi c’è tempo fino al 9 marzo ed è possibile farlo recandosi direttamente presso la Casa dei Diritti – sita a Siponto in Viale dei Pini, 22/a, il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 16 alle 18 – o inviando una mail all’indirizzo a casadeidirittimanfredonia@gmail.com.

Ricca e nutrita la rete dei partner del progetto: Comune di Manfredonia, Liceo Classico “Aldo Moro” di Manfredonia, Centro Risorse Interculturali di Territorio “S.M.S. Mozzillo” di Manfredonia, Cooperativa sociale Pandemia di Manfredonia, Associazione “Volontari del soccorso Sant’Orsola” di Manfredonia, Associazione di volontariato PASER “Giovanni Paolo II” di Mattinata, Associazione di volontariato “San Michele Arcangelo” di Monte Sant’Angelo, Associazione culturale di promozione sociale “Angeli” di Manfredonia.

Per ulteriori info, contattare il numero 333-1272157.

Continua a leggere

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock