Segnalazioni

"Le ruote rovinano il parquet": a Foggia il pattinaggio artistico non ha un palazzetto

Foggia – Una mamma preoccupata ci segnala la situazione di disagio in cui versano le piccole atlete foggiane del pattinaggio artistico su rotelle della società A.S.D. Pattinaggio Foggia.
“Il pattinaggio artistico a rotelle oggi non si pratica più in pista, ma in palazzetti dotati di parquet ,e le gare, a livello regionale e nazionale, si disputano su quel tipo di pavimentazione. Le bimbe, a Foggia, si allenano in un pattinodromo sito in Via Nedo Nadi, grande risorsa ,ma ahimè insufficiente, perché dopo anche una sola giornata di pioggia, la pista è impraticabile per diversi giorni e spesso capita che le atlete siano penalizzate”, ci dice la donna.
Le piccole sarebbero, infatti, penalizzate durante le gare perchè a differenza delle avversarie non si allenano sul parquet, partecipando alle gare andando allo sbaraglio. Preparare un’esibizione in pista e poi eseguirla in un palazzetto con un’altra tipologia di pavimentazione è sicuramente un dato negativo per le atlete, che si ritrovano ad affrontare non poche difficoltà, sia perché la pista è molto più grande di un palazzetto e sia perché il parquet è più scivoloso.
“Sono anni che l presidente della società, prof. Vincenza Pagano, presenta domanda per poter avere il palazzetto, e ce ne sono due di palazzetti a Foggia, ma non viene mai concesso – sottolinea la donna -. La risposta sempre le stessa: “le ruote rovinano il parquet!” Grande bugia! Si utilizzano ruote idonee, ma soprattutto il CONI afferma che le ruote non rovinano il parquet”
Stando alle parole di questa mamma, il sindaco di Foggia, Franco Landella, si rifiuterebbe di concedere alle atlete del pattinaggio artistico su rotelle un palazzetto nel quale potersi allenare. “Non è giusto che i sogni di queste atlete debbano fermarsi su quella pista praticabile solo cinque mesi l’anno”, conclude la donna.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 26 anni e sono un’autoctona pugliese. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici, pezzi fondamentali del puzzle meraviglioso che é la nostra terra.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock