Foggia Reporter

Manfredonia, arriva il gelato al gusto Farrata: l’originale idea della Gelateria Marea

Dopo il gelato al Pancotto della Gelateria Michel di Peschici, arriva il particolare gelato al gusto Farrata della Gelateria Marea, un’originale e golosa idea che racchiude in un fresco gelato tutta l’anima di Manfredonia.

Se passate da Manfredonia, nella cittadina marittima che dal capoluogo dauno ci fa entrare nel bellissimo e suggestivo promontorio del Gargano, non potete non assaggiare la Farrata, una vera e propria istituzione per il comune di Manfredonia. La farrata è un rustico piatto carnevalesco tipico della località manfredoniana.

Si tratta di una focaccia di grano e farro condita di ricotta di pecora, ceci, maggiorana, sale, pepe e cannella. Questo tipico prodotto garganico risale ai tempi dell’antica Roma, quando durante il rito della Confarreatio (il rito religioso che celebrava il matrimonio romano arcaico), gli sposi ricevevano in dono dai Patrizi una focaccia di farro.

“La fragranza del rustico di grano e ricotta, in qualche modo, rappresenta l’identità della nostra comunità. Tutti noi, infatti, siamo cresciuti aspettando il carnevale, aspettando i coriandoli, le maschere, i carri allegorici, ma soprattutto la prima farrata dell’anno”, afferma Michele Guerra, giovane titolare della gelateria che da anni delizia con le sue creazioni manfredoniani e turisti.

Situata sul maestoso viale Miramare di Manfredonia, la gelateria Marea nasce nel 2001 fondata dalla famiglia Guerra che da sempre coltiva la passione per il gelato artigianale. Alla guida della gelateria manfredoniana vi è Michele Guerra, giovane figlio del fondatore Angelo Guerra.

“Papà ha da sempre impressi nella memoria, da quando era bambino, fino ad oggi, quell’ avvolgente mix di profumo, che sà di menta, maggiorana, cannella e pepe  e desiderava ritrovare quella fragranza nel gelato. Ho pensato di accontentarlo”, aggiunge Michele.

“Al primo assaggio, aspetta che il gelato lentamente si sciolga e i sapori della ricotta, della cannella e del coriandolo, uno ad uno inizino a rivelarsi, fino all’ultimo, quel poco di pepe che chiude il cerchio del gusto di questo gelato.

La farrata, era già nota ai Romani, faceva parte della cultura gastronomica arcaica. Con il tempo, però, questo rustico di ricotta di pecora e farro è quasi scomparso, ma a Manfredonia non si è ancora smesso, e fin quando ci sarà qualcuno che avrà voglia di una farrata calda, o magari di un gelato alla farrata, non si smetterà mai!”, conclude il gelatiere.