Cultura e territorio

La versione barese del Monopoly diventa virale. E se lo facessimo anche a Foggia?

Dopo la versione del Monopoly tra le viuzze e gli scorci caratteristici di Monopoli (paese in provincia di Bari), il famoso gioco da tavolo che ha divertito diverse generazioni è stato ambientato a Bari. Perchè non fare allora anche il Monopoly di Foggia?

Un’idea originale e divertente quella di produrre la versione barese del Monopoly, un’idea diffusa sui social dal gruppo Facebook Bari Vhs che ha pubblicato il colorato tabellone e le carte per giocare personalizzate in versione barese, per una serata tra i luoghi simbolo della città di San Nicola.

Dal meraviglioso palazzo Mincuzzi, al Parco della Vittoria, dalla frenetica via Sparano a Corso Mazzini, dal Borgo Antico al Rione Madonnella. Per i più golosi non mancano i più importanti panifici della città nei quali fermarsi per addentare un caldo pezzo di focaccia.

Con i simboli e i luoghi più importanti della città il nuovo Monopoly parla barese e lo fa riuscendo persino a prendersi in giro: nel Monopoly barese tra le caselle più originale c’è quella dello scippo.

L’idea divertente, diventanta immediatamente virale sui social, potrebbe essere sfruttata anche per la città di Foggia. Immaginate il celebre gioco da tavolo nato nel lontano 1935 con le diverse vie e piazze principali del capoluogo dauno, tra le antiche chiese, gli archi e i giardini della città.

Da Piazza Italia a Piazza Umberto Giordano, da Corso Roma a Viale Candelaro, da Borgo Croci al Quartiere Ferrovia, passando per la Cattedrale, l’Epitaffio, la Villa Comunale e l’iconica Fontana del Sele. E ancora il Teatro Giordano, Parco San Felice, lo Stadio, la “rotonda dell’aereo”, la Fiera e l’elegante Palazzo dell’Acquedotto. Obbligatoria la sosta nella casella degli scagliozzi.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 26 anni e sono un’autoctona pugliese. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici, pezzi fondamentali del puzzle meraviglioso che é la nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock