Salute e Benessere

Pane e olio: la merenda dei piccoli di una volta perfetta per la salute

Gli scaffali dei supermercati sono stracolmi di merendine di ogni genere, con confezioni coloratissime e slogan che ogni giorno vediamo in TV e che conosciamo ormai a memoria. Ma sapete che la “merenda perfetta” per i bambini non è altro che l’accoppiata tra due ingredienti salutari e semplici, ovvero pane e olio?
I bambini di una volta, soprattutto quelli cresciuti negli anni ’60 e ’70, durante il pomeriggio, tra un esercizio di algebra e un paragrafo di storia, erano soliti mangiare fette di pane impreziosite da ottimo olio d’oliva, e perchè no, alcuni amavano aggiungere anche un po’ di zucchero.
Questa merenda tanto semplice quanto salutare, è valutata ancora oggi dagli esperti come una merenda che fa bene e che dovrebbe essere adottata in tutte le case in sostituzione delle merendine confezionate che siamo soliti acquistare al supermercato.
Si tratta di due alimenti in grado di migliorarsi a vicenda integrando ottimamente le proprietà dell’uno e dell’altro. Aggiungendo al pane alimenti sani e ricchi di omega tre, come il pesce azzurro o il pomodoro, il risultato è un pasto completo dal punto di vista nutrizionale.
Il pane è in grado di garantire una sufficiente dose di carboidrati oltre a vitamine essenziali per il nostro corpo come la B1, B2, B6 e B9, il ferro, magnesio, lo zinco ed il potassio. Il tutto senza senza grassi saturi.
Si tratta di un vero e proprio toccasana per la salute del sistema cardiovascolare grazie ai ”grassi sani” che consentono di controllare il livello di colesterolo nel sangue.
Tra i vantaggi c’è anche l’apporto di vitamina E, un alleato per contrastare l’aterosclerosi, per regolare la pressione del sangue ed aiutare a combattere la stipsi.
Forse è proprio il caso di dirlo, si stava meglio quando si stava peggio.
Fonte: today.it
 

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 26 anni e sono un’autoctona pugliese. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici, pezzi fondamentali del puzzle meraviglioso che é la nostra terra.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock