Storie di successo

Premio Giornalisti nell’Erba: vince la foggiana Emma Conforte. Il racconto della vittoria al tempo della pandemia

Si è aggiudicata il primo posto su 10000 giovani giornalisti con il suo articolo dedicato alle fake news che stanno inquinando il mondo della comunicazione soprattutto durante il delicato periodo della pandemia: Emma Conforte, alunna della classe quarta dell’ICS Vittorino da Feltre Zingarelli è la giovane foggiana che ha vinto la XIV edizione Premio nazionale e internazionale Giornalisti Nell’Erba.

La manifestazione si è svolta interamente online a causa della pandemia ma questo non ha smorzato l’emozione per questo prestigioso traguardo che l’aspirante giornalista ha conquistato, dopo aver coltivato questa passione durante il corso di giornalismo scolastico tenuto dall’insegnante Maria Semeraro

Molto soddisfatte anche la dirigente del plesso scolastico Lucia Gaeta e l’insegnante di Emma, Michela Gambatesa. Ma abbiamo voluto conoscere le considerazioni della vincitrice.

Cosa ha significato per te questa esperienza?

E’ stata un’esperienza divertente e anche molto stimolante, ho imparato, nonostante la mia giovane età, ad essere più resiliente, coraggiosa, soprattutto in questo periodo.

Proprio come le querce secolari che ho citato nel mio articolo, che sono segno di grandezza, longevità e forza, proprio come questi alberi anche noi usciremo vittoriosi da questa pandemia.

Com’è nata questa passione per la scrittura?

La mia passione per la scrittura è nata dalla mia curiosità di leggere e di scoprire e anche grazie a mio padre.

Che cosa ti è piaciuto di più del corso di giornalismo scolastico?

Mi è piaciuto frequentarlo stando insieme agli altri bambini. Ho capito quanto sia impegnativo scrivere un articolo e quanto è bello lavorare tutti insieme.

Da grande ti piacerebbe fare la giornalista?

Adesso è presto per decidere, ma non lo escludo!

Il Premio Giornalisti nell’Erba è una prestigiosa manifestazione che vede nella giuria le grandi firme del giornalismo nazionale italiano come Luigi Contu (direttore Ansa), Paolo Fallai (giornalista del Corriere della Sera, scrittore), Tullio Berlenghi (ambientalista, scrittore), Gaetano Savatteri (giornalista Tg 5 e scrittore), Sergio Ferraris (direttore QualEnergia), Alfredo Macchi (inviato Mediaset), Paola Bolaffio (direttore giornalistinell’erba.it).

La manifestazione vanta riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, della Presidenza di Senato e della Camera dei Deputati, del Ministero dell’Ambiente, della rappresentanza in Italia della Commissione Europea e le partnership consolidate con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, la Federazione Nazionale della Stampa, l’agenzia Ansa, la Federazione Italiana Media Ambientali, la Lega Navale Italiana, Frascati Scienza e tanti enti di ricerca.

Dalila Campanile

Giornalista pubblicista, addetta stampa e digital PR. Sin da piccola non ho mai smesso di coltivare una delle mie più grandi passioni: la scrittura. Dopo l’esperienza di redattrice presso il giornalino scolastico delle scuole medie “Il SottoSopra”, ho capito che la mia strada sarebbe stata quella: non mi sono mai fermata, intraprendendo numerose collaborazioni con le testate locali, specializzandomi in articoli di costume. Poi sono arrivate le collaborazioni per gli uffici stampa e la comunicazione digitale. Dopo la laurea in legge – la mie materia preferite? Inevitabilmente Diritto Commerciale e Diritto delle Comunicazioni – ho seguito numerosi corsi di aggiornamento e specializzazione per affinare le mie doti comunicative. La mia missione? Far circolare le buone notizie e raccontare il bello che ci circonda, perché non bisogna mai darlo per scontato.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock