Attualità

Fase 2 in Puglia, da oggi per chi entra in Puglia scatta l’obbligo di autosegnalarsi

Puglia – Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato un’ordinanza, la num. 245, con decorrenza dal 3 giugno 2020: “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

Obblighi di segnalazione per l’ingresso delle persone fisiche in Puglia”.

“Da oggi inizia una nuova fase: al via gli spostamenti tra le regioni. Si potranno varcare i confini regionali e raggiungere qualsiasi altra località italiana senza bisogno dell’autocertificazione. Sarà un altro momento importante nella lotta al covid. Dovremo essere molto responsabili”, afferma Emiliano.

E ancora: “Noi, come tutti sanno, abbiamo avuto un consistente ritorno in Puglia di pugliesi che normalmente vivono in Lombardia o al nord, quasi 50mila persone in tre mesi.

Duecento di questi erano positivi. Noi ci siamo inventati un’ordinanza che ha salvato la Puglia e credo tutto il Mezzogiorno perché poi è stata imitata da molte regioni.

Mi riferisco all’ordinanza che imponeva la quarantena a chi rientrava, dopo essersi segnalati sul sito della Regione. Questo da domani non sarà più possibile, non potremo imporlo.

Ma tutti quelli che rientrano in Puglia dovranno continuare ad utilizzare il sito di autosegnalazione della Regione, precisando di essere qui e per quale periodo. A loro chiediamo anche di mantenere memoria (per un periodo di 30 giorni) dei propri contatti stretti e dei luoghi visitati”, conclude.

Ecco cosa si legge nell’ordinanza in vigore da oggi, 3 giugno 2020. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, si dispone:

Con decorrenza dal 3 giugno 2020, tutte le persone fisiche che si spostino, si trasferiscano o facciano ingresso, in Puglia, da altre regioni o dall’estero, con mezzi di trasporto pubblici o privati:

– segnalano lo spostamento, il trasferimento o l’ingresso mediante compilazione del modello di auto-segnalazione disponibile sul sito istituzionale della Regione Puglia;

– dichiarano il luogo di provenienza ed il comune in cui soggiornano;

– conservano per un periodo di trenta giorni l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno.

In pieno spirito di collaborazione, è vivamente consigliato di scaricare l’app “IMMUNI”.

È esclusa l’applicabilità della misura di cui al precedente numero 1) agli spostamenti per esigenze lavorative, per motivi di salute, per ragioni di assoluta urgenza, nonché al transito e trasporto merci e a tutta la filiera produttiva da e per la Puglia.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock