Attualità

Puglia, nuove linee guida per la manutenzione delle spiagge

Puglia – La Giunta Regionale pugliese, nella giornata di ieri, ha approvato le nuove linee guida per la manutenzione stagionale delle spiagge, rielaborate a causa dell’emergenza Coronavirus.

Come si legge nel documento diffuso dalla Regione Puglia, si tratta di prescrizioni per gli interventi di sistemazione delle spiagge per la riapertura dei lidi balneari pugliesi.

La delibera stabilisce che, per la sola stagione balneare 2020, causa l’emergenza epidemiologica da Covid-19, agli interventi di preparazione e sistemazione delle spiagge funzionali alla riapertura degli stabilimenti balneari debba applicarsi, relativamente alle comunicazioni e relativa tempistica, l’Ordinanza Presidenziale n. 207/2020, in luogo della Parte V, art. 15, delle Linee Guida allegate al, fermo restando che la comunicazione al prefetto non sostituisce la sussistenza dei requisiti previsti nel medesimo articolo.

Nel documento si legge che “la preparazione e sistemazione delle spiagge consiste esclusivamente nel livellamento delle superfici di spiaggia emersa (vediart. 2, punto 8) e può essere attuata laddove si renda necessaria per la regolare fruizione degli arenili durante la stagione balneare.

Tale attività,a carico dei concessionari degli stabilimenti balneari, deve essere effettuata previa comunicazione al Comune costiero competente”.

Per quanto riguarda la pulizia, ecco cosa riporta il documento: “La pulizia e manutenzione delle spiagge durante la stagione balneareconsiste, sostanzialmente, nella rimozione e nell’appropriato conferimento dei rifiuti, da differenziare,presenti sulla spiaggia.

Essa è a carico dei concessionari degli stabilimenti e non necessita di alcuna comunicazione all’Ente territoriale rientrando fra le attività ordinarie di gestione delle spiagge”.

I concessionari, durante il periodo di apertura degli stabilimenti,devono curare l’estetica, il decoro, l’igiene e la perfetta manutenzione delle aree in concessione fino al battente del mare, nonché la pulizia delle aree alle stesse limitrofe, per una larghezza non inferiore a metri 20, non oggetto di altre concessioni, e dello specchio acqueo immediatamente prospiciente la battigia.

Sul distanziamento degli ombrelloni negli stabilimenti balneari al momento non ci sono ancora notizie certe, nei prossimi giorni, infatti, la Regione Puglia incontrerà i rappresentanti dei gestori dei lidi per discutere sulle misure di sicurezza per limitare il rischio di contagio da Covid-19.

“Con l’approvazione in Giunta della delibera, abbiamo aggiornato le “Linee Guida per la manutenzione stagionale delle spiagge – versione Marzo 2020” così come sono state rielaborate e condivise dal Tavolo Tecnico.

Fondamentalmente sono stati due gli obiettivi di questo aggiornamento. Rendere il testo coerente con il quadro normativo nazionale vigente e, accogliendo le sollecitazioni espresse dagli operatori del settore, semplificare e accelerare ulteriormente le procedure e l’iter burocratico”, affermano gli assessori al Demanio, Raffaele Piemontese, e all’Ambiente Gianni Stea.


E ancora: “Con questa delibera abbiamo cercato anche di codificare una procedura molto semplificata in modo tale che sia i comuni che le province potessero contare su norme e regole certe e uniformi.


Abbiamo accolto anche la sollecitazione degli imprenditori riducendo da 10 giorni a 48 ore, in linea con quello previsto per le biomasse spiaggiate, la comunicazione per l’avvio del ripristino degli arenili a seguito di mareggiate”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock