Cronaca

San Nicandro Garganico, carabinieri aggrediti con calci e pugni

Ieri il Gargano è stato scosso dalla notizia dei due carabinieri aggrediti violentemente da due uomini, uno dei quali questa mattina si è presentato in Caserma ammettendo le proprie colpe.

Ecco cosa è successo. Due marescialli dei Carabinieri in servizio nel Foggiano, uno a Cagnano Varano e l’altro a San Nicandro Garganico, sono stati aggrediti da due uomini, conosciuti alle forze dell’ordine, che poi sono riusciti a fuggire.

Nella violenta colluttazione un militare ha riportato ecchimosi in diverse parti del corpo, giudicate guaribili in 20 giorni. L’altro, invece, si è fratturato una clavicola e per lui la prognosi è di 40 giorni.

Secondo una prima ricostruzione uno dei due marescialli dopo aver riconosciuto i due soggetti avrebbe allertato i colleghi. Sopraggiunto il collega la situazione è diventata ingestibile: i due pregiudicati hanno iniziato ad aggredire con calci e pugni i militari.

“E’ intollerabile che nella nostra comunità possano accadere atti di tal simile e inaudita violenza, a maggior ragione quando ad essere aggrediti sono coloro che si adoperano sul territorio con dedizione e spirito di sacrificio, svolgendo ogni giorno un lavoro rischioso per il bene comune.

Questi eventi rafforzano ancor di più la convinzione di continuare a lavorare per la legalità e il bene della comunità al fianco delle nostre Forze dell’Ordine. Auspico una pronta guarigione a i due Marescialli feriti che i colpevoli paghino fino in fondo per il loro gesto assurdo”, queste sono state le parole del sindaco di San Nicandro Garganico Costantino Ciavarella.

Continua a leggere

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock