Cronaca

San Severo, omicidio Roberta Perillo: seminfermità mentale per l’ex fidanzato

San Severo – L’udienza dibattimentale dinanzi alla Corte d’Assise del Tribunale di Foggia per l’omicidio della 32enne Roberta Perillo è stata fissata per settembre.

L’ex fidanzato accusato di omicidio, reo confesso, Francesco D’Angelo, infatti, è stato rinviato a giudizio.

La data fissata dal Gup del Tribunale di Foggia Michela Valente per l’udienza dibattimentale è il prossimo 25 settembre dinanzi alla Corte d’Assise a Foggia.

Inoltre, due giorni fa, si è diffusa la notizia riguardante il consulente psichiatrico del Pm che avrebbe ritenuto D’Angelo seminfermo mentale. Il vizio parziale di mente comporterebbe uno sconto di pena.

Come riportato da La Gazzetta del Mezzogiorno, secondo il pm D’Angelo agì in “una condizione di infermità mentale cagionata da psicopatologia transitoria (reazione abnorme in soggetto con disturbo narcisistico-borderline) che ne fece grandemente scemare la capacità di intendere e volere”.

Al momento l’uomo, accusato di aver strangolato e annegato nella vasca da bagno l’ex fidanzata, si trova nel presidio psichiatrico del carcere di Lecce.





Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock