Attualità

San Severo, Prefetto Grassi: “Qui lo Stato c’è e le regole devono essere rispettate”

San Severo – Quedta mattina il prefetto di Foggia Raffaele Grassi ha incontrato a San Severo i vertici Provinciali di tutte le Forze dell’Ordine nel corso del Comitato Ordine Pubblico e Sicurezza.

Dopo gli incresciosi episodi di alcuni giorni fa e le minacce indirizzare al sindaco del comune in provincia di Foggia, Francesco Miglio, lo Stato si fa sentire.

“La mia presenza era dovuta dopo quello che è successo nei giorni scorsi. Siamo qui per dire che le regole vanno rispettate”, ha affermato Grassi riferendosi agli episodi che hanno avuto luogo nel cosiddetto quartiere Texas alla perfieria della città dove circa 300 persone hanno partecipato, senza mascherina, ai festeggiamenti non autorizzati per la Madonna del Soccorso.

“Siamo qui per dare solidarietà e vicinanza al sindaco, che è un uomo dello Stato e come tutti i sindaci di Capitanata lavora in contesti complicati”, continua il Prefetto Grassi riferendosi alle spiacevoli minacce ricevute dal primo cittadino, attualmente sotto scorta, dopo alcune sue dichiarazioni.

Il Prefetto ha incontrato il sindaco Miglio che ha voluto lanciare un importante messaggio.

“Il comunicato del Comune di San Severo è la posizione ufficiale assunta dal sindaco. In quel comunicato io ho stigmatizzato il comportamento di un’iniziativa non autorizzata e l’assembramento di persone che ne è scaturito.

Ho fatto come sempre il mio dovere, quello di vigilare sulle norme e di salvaguardare la salute dei miei cittadini”, ha dichiarato Miglio.

“Trovo pertanto immotivate le reazioni che ne sono scaturite poichè in quel comunicato non vi è stato alcun riferimento ne esplicito ne sottinteso è stato rivolto ad alcuno.

Quelle reazioni verso la mia persona e verso chi mi sta vicino sono ingiustificate”, ha concluso il sindaco di San Severo.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock