Politica

San Severo, vertenza rifiuti: ripreso stato di agitazione. Lavoratori di nuovo in Sit-In premanente

E’ ripreso lo stato di agitazione dei lavoratori del servizio di igiene ambientale, gestione e trasporto di rifiuti di San Severo. Da questa mattina, una rappresentanza dei 28 dipendenti precari a rischio licenziamento in forza, attualmente e fino al prossimo 31 gennaio 2017, presso l’azienda Navita, saranno in Sit-In permanente davanti Palazzo Municipio. Le ragioni della protesta ruotano intorno al perdurare dello stato di incertezza occupazionale, all’indomani della perdita di diritto sull’appalto da parte della ditta Ati – Teknoservice Srl, e di una ulteriore proroga tecnica di tre mesi predisposta dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Francesco Miglio. La forma di protesta proclamata dalle sigle sindacali provinciali dell’Ugl Igiene ambientale e della Cgil Funzione pubblica, “si svolgera’ con modalita’ del tutto pacifiche”, precisano le parti sociali, “e non comportera’ interruzione del servizio pubblico, garantendo personale lavorativo attraverso l’attuazione di turnazioni”. I Segretari dell’Ugl e Cgil igiene ambientali, dopo diverse sollecitazioni depositate a mezzo protocollo sul tavolo della segreteria del Sindaco, risollecitano l’apertura di un tavolo fattivo di concertazione, che vada al di la’ delle promesse, e di un futuro caratterizzato da proroghe tecniche a tempo indefinito.

Continua a leggere

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock