Cultura e territorio

Grande successo a Vico del Gargano per la 3^ edizione di Terrarancia

La pioggia non ha fermato la 3^ edizione di Terrarancia, l’evento che ha animato Vico del Gargano dal 14 al 16 febbraio.

Il paese dell’amore ha celebrato anche quest’anno il santo patrono, San Valentino, protettore degli innamorati e degli agrumi.

«San Valentino ci regala sempre qualche sorpresa, a volte la neve, a volte il vento, altre la pioggia… E questo ci fa stare tranquilli perché vuol dire che ci pensa ogni anno», ha affermato il sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino il 14 febbraio, giorno in cui a causa del maltempo è stata rinviata la processione. «San Valentino è la nostra forza, per l’agricoltura e per il paese», ha aggiunto Sementino, e quest’anno il Santo ha portato la pioggia attesa da mesi dagli agricoltori (e non solo) dell’intera provincia.

Ma dopo un giorno di maltempo il sole ha baciato il Gargano, portando numerosi fedeli e turisti nel paese degli innamorati, vestito come sempre a festa per l’occasione.

Crediti Foto: Potito Casparrini

Ad accogliere tutti, il profumo inebriante degli agrumi utilizzati in maniera creativa per decorare strade, vicoli, portoni, balconi, chiese e case della cittadina che rientra tra i Borghi più Belli d’Italia.

Immancabile la sosta al “Vicolo del Bacio” e al “Pozzo delle promesse”, e poi un sorso di succo di arancia per coronare il proprio sogno d’amore, come narra la leggenda da cui nasce Terrarancia.

«Questo evento mira a promuovere non solo Vico ma l’intero Gargano, territorio ricco di tradizioni e di artigianato. Il Mercatino di Terrarancia ha ospitato le eccellenze enogastronomiche e artigianali, qui ci sono maestri d’ascia, tessitrici, intagliatori di legno… C’è tanta ricchezza che va valorizzata e divulgata», ha dichiarato l’ideatrice della manifestazione Ester Fracasso.

Crediti Foto: Potito Casparrini

Il Mercatino di Terrarancia ha visto la presenza di numerosi produttori e artigiani che hanno animato Piazza Castello, piazza Fuoriporta e corso Umberto. In mostra prodotti a base di arance, oggetti costruiti da mani sapienti, tradizioni che si tramandano di generazione in generazione.

«Tre anni fa abbiamo scelto di abbinare alla festa religiosa questo evento che valorizza saperi e sapori che caratterizzano la storia, la cultura e l’economia di Vico. Oggi siamo felici di essere riusciti a dare continuità a Terrarancia e soddisfatti di registrare una presenza sempre crescente di turisti anche in inverno», ha detto l’assessore con delega alla promozione del territorio Raffaele Sciscio.

«Le tradizioni sono la nostra ricchezza e la festa di San Valentino ci fa innamorare sempre più del nostro paese. Mi auguro che ogni abitante di Vico diventi portatore di amore, così da trasmetterlo anche ai visitatori e ai turisti», ha sostenuto il consigliere comunale delegato agli eventi e manifestazioni Vincenzo Azzarone.

La 3^ edizione di Terrarancia è stata promossa dal Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Patroni di Puglia e Città dell’Olio.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock