Cultura e territorio

A Biccari si va a scuola nel bosco: ecco l’originale idea del comune dei Monti Dauni

Biccari – Ha del sorprendente la proposta, per ora in fase di sperimentazione del Comune di Biccari, piccolo centro dei Monti Dauni in provincia di Foggia, dove si sta pensando di spostare la scuola nel bosco.

Il comprensorio dei Boschi della Daunia settentrionale è un territorio ad alta vocazione agro-silvo-pastorale oltre che rappresentare una zona di particolare pregio naturalistico e paesaggistico.

La presenza dell’unico lago naturale pugliese, il Lago Pescara, della vetta più alta della regione, ovvero l’incantevole Monte Cornacchia e di rare specie vegetali e di animali rarissimi nella nostra regione lo rendono un territorio unico.

Il bosco può essere considerato il luogo perfetto in cui imparare e divertirsi soprattutto dopo un periodo così lungo di stop e di didattica a distanza.

L’idea è stata lanciata dal sindaco di Biccari, Gianfilippo Mignogna, che ha mostrato alcune prove tecniche effettuate all’interno dell’area naturalistica del Parco Avventura per consentire ai bambini di imparare e giocare in totale sicurezza.

“Siamo pronti tra pochissimi giorni per tante attività didattiche ed educative”, ha dichiaro Mignogna sui social.

Il primo cittadino ha riportato, sulla sua pagina Facebook, alcuni interessanti titoli di siti web che sposano la sua idea.

“Verso una nuova scuola, ai tempi del coronavirus: l’Italia guarda all’educazione all’aperto per la riapertura”, si legge su GreenMe, e ancora: “Per riaprire le scuole non servono solo i tablet, ma anche gli spazi, meglio se verdi”, si legge invece su PeopleforPlanet.

“Noi proviamo a fare la nostra parte e per questo lavoriamo con convinzione all’idea di Scuola nel Bosco: grazie a Daunia Avventura una bella opportunità per bambini (e famiglie) per fare vacanze attive, imparare in sicurezza e a contatto con la natura!”.

Queste le parole del primo cittadino che non è nuovo a presentare originali idee che vedono il bosco del centro dauno protagonista.

L’anno scorso, infatti, vi abbiamo parlato delle Bubble Room e dell’Atomo, stravaganti e piccole casette immerse nel bosco di Biccari nelle quali trascorrere un soggiorno speciale a stretto contatto con la natura.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock