Cronaca

Borgo Mezzanone, ancora sangue nel ghetto: un giovane è stato accoltellato

Foggia – Ancora sangue nel ghetto di Borgo Mezzanone, il discusso insediamento abusivo sorto a pochi chilometri da Foggia.

Nella notte tra l’1 e il 2 febbraio un cittadino gambiano di 22 anni è stato accoltellato ad un braccio e ad un tallone, presumibilmente durante un litigio avvenuto all’interno del ghetto.

Per fortuna il giovane accoltellato non è in pericolo di vita. La polizia da ieri ha avviato le indagini per risalire al responsabile del pericoloso gesto e, al momento, i sospetti si sono concentrati su un connazionale della vittima.

Dopo il ferimento il giovane è stato accompagnato al pronto soccorso del Cara, il Centro di accoglienza per richiedenti asilo politico, che si trova accanto al ghetto di Borgo Mezzanone; da qui il giovane è stato trasferito al Policlinico Riuniti di Foggia.

Il ragazzo gambiano guarirà in una decina di giorni.

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock