Ambiente

La Capitanata protagonista della decima edizione de I Luoghi del Cuore FAI

Meraviglie di Capitanata che aspettano solo un click per essere salvate. E’ partita la decima edizione del censimento “I luoghi del cuore FAI“, l’iniziativa del Fondo Ambiente italiano in collaborazione con il gruppo Intesa San Paolo.

Fino al 15 dicembre 2020 tutti siamo chiamati a votare i luoghi italiani che amiamo di più e che vorremmo vedere valorizzati e tutelati.

La scelta di partire in concomitanza con l’inizio della Fase 2 è un’opportunità per ciascuno di noi di esprimere attraverso gli strumenti digitali quel sentimento appassionato che ci lega al nostro paese, il paese più bello del mondo, lo stesso di cui abbiamo tanto sentito la mancanza durante questo lungo periodo di quaratena.

Proprio ora mentre i musei, i monumenti e i beni del FAI sono ancora chiusi possiamo continuare a prenderci cura tutti insieme del nostro territorio e dei suoi tesori, tesori che sono disseminati anche nella nostra Capitanata, a tal punto, scegliere chi votare diventa davvero difficile .

A Foggia si può sostenere lo storico Palazzo Trifiletti, un gioiello architettonico della città da tempo abbandonato alle intemperie e all’incuria.

Palazzo Trifiletti Foggia

Tante sono anche le meraviglie della Provincia che aspettano di essere salvate come i Giardini Pensili di Bovino patrimonio artistico culturale della città.

Giardini Pensili Bovino

Dai Monti Dauni fino al Gargano nella lista dei luoghi del cuore c’è anche l’Architello di San Felice, l’arco naturale che simboleggia il nostro Promontorio.

Architello di San Felice – Gargano

Questi e tanti altri sono i luoghi che possono essere votati. Basta registrarsi al sito del FAI, cercare il luogo del cuore e votarlo con un semplice click.

Un secondo che potrebbe cambiare la sorte di un luogo che aspetta di rivivere e colmare così i nostri occhi con la sua bellezza.

Dalila Campanile

Giornalista pubblicista, addetta stampa e digital PR. Sin da piccola non ho mai smesso di coltivare una delle mie più grandi passioni: la scrittura. Dopo l’esperienza di redattrice presso il giornalino scolastico delle scuole medie “Il SottoSopra”, ho capito che la mia strada sarebbe stata quella: non mi sono mai fermata, intraprendendo numerose collaborazioni con le testate locali, specializzandomi in articoli di costume. Poi sono arrivate le collaborazioni per gli uffici stampa e la comunicazione digitale. Dopo la laurea in legge – la mie materia preferite? Inevitabilmente Diritto Commerciale e Diritto delle Comunicazioni – ho seguito numerosi corsi di aggiornamento e specializzazione per affinare le mie doti comunicative. La mia missione? Far circolare le buone notizie e raccontare il bello che ci circonda, perché non bisogna mai darlo per scontato.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock