Cronaca

San Severo, femminicidio Roberta Perillo: rinviato a giudizio l’ex fidanzato

San Severo – Il Gup del Tribunale di Foggia Michela Valente ha rinviato a giudizio Francesco D’Angelo, il 38enne di San Severo accusato di aver ucciso nel luglio 2019 la fidanzata Roberta Perillo, accogliendo così la richiesta del Pm dott.ssa Rosa Pensa e dei difensori della famiglia Perillo, gli avvocati Guido de Rossi, Roberto de Rossi e Consiglia Sponsano.

La data fissata dal Gup per l’udienza dibattimentale è il prossimo 25 settembre dinanzi alla Corte d’Assise a Foggia.

I genitori della giovane vittima, scomparsa tragicamente a soli 32 anni lo scorso 11 luglio, si sono costituiti parte civile.

Francesco D’Angelo, accusato di omicidio aggravato, è attualmente detenuto nel carcere di Lecce.

L’anno scorso, una storia agghiacciante ha macchiato la cittadina di San Severo, lasciando dietro di sè sofferenza, rabbia e tanto dolore.

Roberta è stata trovata morta nella vasca da bagno nel suo appartamento in via Rodi, a San Severo.

Secondo quanto accertato, l’omicidio sarebbe avvenuto perché l’uomo non aveva accettato la scelta della ragazza di porre fine alla loro relazione. per questo motivo l’avrebbe prima strangolata e poi annegata nella vasca.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock